News


BICIPOLITICI INTERVISTA AL PRESIDENTE DEL VI MUNICIPIO

image


Giammarco Palmieri, Presidente del VI Municipio, cosa ci sa dire riguardo i progressi fatti dal suo Municipio nel campo della mobilità ciclistica e sostenibile?

In realtà rispetto all'altra volta non ho particolari novità. Continuiamo, laddove possibile a realizzare tratti di ciclabile dove abbiamo l'opportunità, quando si rifà un marciapiede o c'è qualche intervento.

È stato eseguito qualche intervento recentemente?

Be', c'è il tratto di ciclabile abbastanza importante, a mio parere, che è stato realizzato con le opere di compensazione TAV. Riguarda tutta Via Spencer, poi c'è un buco, purtroppo, sotto via Filippo Fiorentini, e dovrebbe ricongiungersi con un altro tratto, già realizzato, sempre sulla ferrovia dopo la stazione Serenissima, dal lato di Via Montona e Via Dignano D'Istria, che scende e si ricollega con un tratto che avevamo realizzato noi su Via Dignano D'Istria e poi va su Via Venezia Giulia, dove c'è il tratto che va fino al mercato e dentro al parco di Villa Gordiani.

Quando si prevede di finirla?

Sta nell'appalto che avrebbe TAV per la ferrovia, ma c'è ancora il cementificio che ha lavorato per TAV che deve andar via e poi potrà essere realizzata. Nel frattempo stiamo partecipando con un nostro consulente, Pallottini (il nostro esperto, a titolo gratuito, nel gruppo di progettazione dell’ufficio della ciclabilità del Comune), per la pista ciclabile che dovrebbe partire dal centro per collegare Roma a Gabii. L'idea è quella di passare per Porta Maggiore, poi scendere per Via L'Aquila, passare per la Prenestina, ricongiungersi con quella che sta sopra la ferrovia, che è già una pista ciclabile con sede propria, e poi proseguire verso fuori Roma con diverse ramificazioni.
L'obiettivo sarebbe arrivare alla fine di questa consigliatura con il progetto. Mi pare un passo avanti anche rispetto al piano della mobilità, sia comunale che nostro, che forse quando è stato approvato 7 o 8 anni fa poteva avere un significato maggiore, visto che si introduceva per la prima volta un tipo di idea che oggi mi sembra un po' superato: molte di quelle "piste ciclabili" passavano sui marciapiedi e, se l'obiettivo è quello di incrementare fortemente il numero di biciclette che vengono utilizzate come mezzo di trasporto, probabilmente il fatto che siano su un marciapiede diventa un problema.

Io credo che, se la città si vuole dare un progetto di mobilità ciclabile vero, deve uscire dall'equivoco della pista consigliata o del percorso ciclopedonale. Noi abbiamo un lungo tratto su Via Prenestina di percorso consigliato, che di fatto sono due righe messe sul marciapiede dove dovrebbero passare anche a piedi le persone. Diciamo che potrebbe anche andar bene nell'ottica della persona che deve portare al parco i bambini, ma per la mobilità su larga scala della bicicletta non è particolarmente adatto.
Roma ha le potenzialità per sviluppare una mobilità su bicicletta abbastanza forte. Io vedo che qui nel quartiere, inizia ad essere diffusa la bicicletta come mezzo di trasporto, magari anche per gli spostamenti interquartiere, in particolare in zone come il pigneto. Poi alla Snia c'è la ciclofficina. Noi adesso stiamo studiando la possibilità di strutturare una ciclofficina anche qui dentro, abbiamo già individuato il posto. A questo vogliamo poi collegare anche la gestione del bike sharing.

Abbiamo visto le bici per il Bike Sharing qui sotto, tutte coperte. Sono state messe in funzione?

Si, sono utilizzate. Oggi sono coperte per evitare che si rovinino con la pioggia. Sono a pedalata assistita, come quelle del XVII. Le abbiamo fatte con un bando provinciale, che abbiamo vinto noi, il XVII e l'XI. È stato un segnale importante, a mio parere, che la Provincia in quella fase ha voluto dare, però l'impressione è che, se non c'è il sistema, rischia di rimanere un'uso sporadico.
Io quando faccio qualche sopralluogo a volte la prendo. Ora abbiamo esteso la possibilità di usarla anche ai vigili urbani.

Ma voi non usate la formula a pagamento?

Si, noi abbiamo ricalcato il primo regolamento dal XVII col pagamento giornaliero e il settimanale. Siamo partiti con una sperimentazione in cui c'era l'obbligo, nel settimanale, di riportare la bicicletta la sera tutti i giorni. Non andava bene e nel nuovo regolamento che abbiamo fatto qualche settimana fa invece c'è la possibilità di tenerla per tutto il tempo dell'abbonamento. Il rischio che vedo è che, non essendoci un unico sistema comunale, si prende la bicicletta per andare in un luogo e poi non si trova lo stallo adatto o la colonnina per la ricarica, dato che si dovrebbe andare al XVII o all'XI municipio…

Ma infatti nel famoso piano della bike sharing comunale questo municipio non era inserito? Non c'era qualche stazione?

No, non c'era.

Adesso il problema è che le bici che avete voi hanno un sistema di funzionamento, quando si farà il nuovo Bike Sharing comunale ne avrà un altro probabilmente.

Io non so se c'è la possibilità di renderli compatibili.

È un peccato, anche perché così ci sarebbe più alternativa, per poter posare la bici dove si arriva.

Si, credo che sia soprattutto quello il problema. Per com'è organizzata adesso la cosa è molto limitata. Ripeto, è stato un segnale importante quello lanciato dalla Provincia, perché in questa città mi pare si fosse preso un po' sotto gamba il tema, ma è chiaro che per incentivare l'utilizzo della bicicletta si dovrebbe avere un sistema più ramificato, con piste ciclabili che consentano di farsi Via Prenestina senza correre il rischio di essere investiti. Però noi contiamo, anche attraverso la ciclofficina, di poter promuovere sempre di più questo servizio.

Quali sono le criticità della mobilità nel municipio?

Questo è un municipio molto critico, perché è piccolo ed incassato tra il centro e la periferia.
C'è un fortissimo traffico di attraversamento sulle due direttrici della Prenestina e della Casilina. Sia dai quartieri periferici della città, sia da fuori Roma.

Poi c'è comunque l'incidenza del traffico interno, perché noi siamo il municipio più densamente popolato di Roma e, visto che chi si muove usa principalmente la macchina (le statistiche parlano di 950 macchine ogni 1000 abitanti), si appesantisce ulteriormente il traffico.
Speriamo che con la metro C ci sia un beneficio da questo punto di vista. Ci dicono che questa tratta dovrebbe andare in funzione dal 2014. Mi auguro che almeno questi tempi vengano rispettati, dato che c'è già un ritardo di almeno 2 anni rispetto a quelli previsti originariamente.

Che tratta sarà?

Dovrebbe prendere tre zone con tre fermate: Teano Partenope, piazza Roberto Malatesta e Via del Pigneto all'angolo con Circonvallazione Casilina. Non so com'è la situazione della prima tratta, che mi preoccupava molto, quella che arrivava a Centocelle/Palmiro Togliatti, perché pare che tra le intenzioni delle amministrazioni ci fosse quella di farla partire appena potesse andare in funzione. Io ho fatto una riunione con i presidenti del VII e dell'VIII municipio e con Atac (abbiamo chiesto anche un incontro ad Aurigemma ma poi non c'è stato), in cui noi facevamo notare che, partita la metropolitana la gente arriverà a centocelle, arriverà all'angolo tra la Palmiro Togliatti e Casilina, poi una volta scesi lì dove potranno andare? Atac ha già comunicato che non saranno in grado di incrementare il numero delle corse degli autobus, quindi l'alternativa sono o gli autobus che già sono presenti su Via casilina, che già non sopportano bene il carico attuale, oppure il trenino della Casilina che è già all'esplosione. Ripeto, con Aurigemma non c'è stato modo di incontrarsi e questo mi preoccupa.

Quali sono invece i punti di forza della mobilità del municipio?

Punti di forza purtroppo non ne vedo… Diciamo che finalmente siamo riusciti a sbloccare una tratta importante per la mobilità del quadrante, ma parliamo sempre di quella privata, automobilistica, che è lo sfondamento di Viale della Primavera su Via Casilina.
L'altra potenzialità è rappresentata dalla metropolitana. Anche lì ci sono stati diversi problemi in questi anni, perché ad esempio era previsto un parcheggio di transito alla fermata Teano da 600 posti, che è saltato per mancanza di fondi. Il rischio è che si generi ancora più traffico, perché la fermata diventa un bacino d'attrazione.

Nel bilancio del municipio sono previsti fondi in favore della ciclabilità?

No. Abbiamo previsto infrastrutture per la ciclabilità nel nostro piano regolatore (figlio, come dicevo prima, di una fase politica e amministrativa probabilmente superata). Quando si interviene su un marciapiede, ad esempio, si fa effettivamente la ciclabile sul marciapiede. Ma fondi specifici per la ciclabilità non ne abbiamo.

Ma ci ha detto che sui marciapiedi non ne volevate più fare?

Noi al momento abbiamo quel piano lì, che prevede quasi tutto su marciapiede. In alcune circostanze abbiamo avuto anche pareri negativi da parte della polizia municipale, sia sul marciapiede che su strada, quindi abbiamo dovuto, pur avendo fondi per rifare la strada o il marciapiede, rinunciare alla ciclabile.

Ma ci sono leggi che prevedono che debba essere inserita la pista ciclabile. In più c'è il piano programmatico che quasi lo obbliga, essendo stato approvato il piano quadro della ciclabilità. Loro come giustificano questo diniego?

In molte circostanze le strade sono fatte in modo che non c'è proprio lo spazio fisico. Poi sulla grande viabilità è il dipartimento a dover dare pareri. Non mi pare che nella macchina amministrativa romana si sia affermato questo concetto.

Pensa che ci sarà un incremento dell'uso della bicicletta nel futuro del municipio?

Io penso di si. Già lo vedo adesso e penso che, con infrastrutture messe a disposizione dei cittadini (per ora praticamente nulle), ci sarà un incremento significativo. Però per fare infrastrutture servono investimenti. Non si fa una cosa del genere a costo zero perché una strada va riprogettata completamente da capo per poterci mettere una pista ciclabile con sede propria. In termini di carreggiate, di parcheggi, di corsie per gli autobus… va completamente ripensata. Se i soldi a disposizione sono sostanzialmente quelli per la messa in sicurezza, alla fine si riescono solo a tappare le buche! Mi auguro che la prossima amministrazione comunale si caratterizzi per l'investimento sulle infrastrutture. C'è da trasmettere un messaggio completamente diverso da quello trasmesso fin’ora.

Non so quale sia il bilancio del Municipio, ma qualche fondo per fare altre opere oltre quelle programmate in questi anni, non siete riusciti a trovarlo?

No, noi siamo stati con i fondi della manutenzione stradale ridotti all'osso. Non è arrivato nulla dal Comune in questi anni e quindi è stato già difficile mantenere in sicurezza le strade, ed è tuttora difficile. Addirittura ripensarle è un'impresa titanica, anzi non percorribile. Se non c'è un commitment da parte dell'amministrazione comunale, queste cose non si possono fare a livello locale. Qui serve un piano complessivo serio e finanziato.

Certo, noi stiamo premendo sul comune perché venga attuato il piano quadro della ciclabilità.

Si, e servono i soldi per farlo, altrimenti restano bei progetti. Io credo che i cittadini, se vedono dei segnali, siano pronti a raccoglierli.

Già oggi, per un motivo o per un altro la bici diventa un po' più predominante.

Sicuramente è più appetibile, sia perché in questa città la velocità media in macchina è di 13/14 km/h, quindi non ci si sposta più velocemente che con la bici, sia perché mantenere un'auto inizia ad avere un costo significativo, sia perché la benzina costa quello che costa, sia perché c'è la crisi… Tutta un serie di fattori che potrebbero rivelarsi elementi positivi per aiutarci a fare un salto di tipo culturale, che probabilmente in condizioni normali saremmo stati più restii a fare.

 

Ma voi come Municipio avete dei mezzi vostri propri o ve li mette a disposizione l'amministrazione comunale?

È tutto dell'autoparco del Comune e vengono messe a disposizione del Municipio. Mi pare siano previste tre auto in totale.

E avete mai pensato a qualcosa di sostenibile?

Quelle che abbiamo adesso sono start and stop. Domani c'è una conferenza dei servizi per l'installazione di colonnine per la ricarica delle macchine elettriche.
Avevano proposto una postazione proprio qui sotto. Solo che secondo me dovrebbe essere anche istituito un servizio di Car Sharing con auto elettriche, invece per il momento non è previsto. Anche perché non so se è stata modificata la delibera, ma questa prevedeva l'avvio del servizio solo nel centro, nei Municipi I, XVII, II e III, mi pare. Noi avevamo anche individuato delle postazioni per il car sharing tradizionale con auto a benzina, ma non è stato possibile, perché il Car Sharing lo gestisce Atac e non può istituire il servizio al di fuori di quanto previsto dalla normativa comunale. Ho fatto anche riunioni con loro su questo, mi hanno detto che dovrebbe cambiare la delibera. Appena cambia loro sono pronti perché noi gli abbiamo individuato una postazione al Pigneto, ma per ora non è stato possibile e credo che non sia stata ancora modificata la delibera.



Pubblicato il 20/02/2013 09:31 da fausto in Archivio News





Commenti



Per lasciare un commento fai il login o registrati

Ultime News

18/12/2020 23:06

BICIROMA A P POPOLO DOMENICA 20

Domenica 20 per i tesserati BiciRoma appuntamento alle ore 945...

fausto in News

27/11/2020 12:12

DOMENICA 29 APPUNTAMENTO BICIROMA A PIAZZA DEL POPOLO

Domenica 29/11 nuovo appunatmento per i tesserati BiciRoma a Piazza...

fausto in News

20/11/2020 17:10

BICIROMA A VILLA PAMPHILI DOMENICA 22

Domenica viste temperature più basse appuntamento per i tesserati BiciRoma...

fausto in News


Ultimi Commenti

19/06/2018 11:45
Fausto buongiorno, mi sono appena iscritta all'uscita di domenica prossima....

spigaccia in DOMENICA 24 GIUGNO CICLOESCURSIONE ASSISI SPOLETO

31/05/2018 19:06
tutto da decidere ma resteremo a Roma alla prossima e...

fausto in DOMENICA 3 GIUGNO STAND BICIROMA A PONTE MILVIO

31/05/2018 13:07
Non sarò a Roma domenica prossima, che peccato! Che giro...

spigaccia in DOMENICA 3 GIUGNO STAND BICIROMA A PONTE MILVIO

20/05/2018 14:42
Cara BiciRoma è ora di farci sentire in comune. Questa...

FEILSN52E21H501O in BANCHINA TEVERE DOPO UN MESE ANCORA NEL FANGO

16/05/2018 09:20
Venticinque per tornare a Roma ma se si può fare...

fausto in DOMENICA 27 TORNA LA CASTEL GANDOLFO ROMA SU APPIA ANTICA

Archivio Post

Dicembre 2020
Novembre 2020
Ottobre 2020
Settembre 2020
Giugno 2020
Marzo 2020
Febbraio 2020
Gennaio 2020
Dicembre 2019
Ottobre 2019
Settembre 2019
Luglio 2019
Giugno 2019
Maggio 2019
Aprile 2019
Marzo 2019
Febbraio 2019
Gennaio 2019
Dicembre 2018
Novembre 2018
Ottobre 2018
Settembre 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Dicembre 2017
Novembre 2017
Ottobre 2017
Settembre 2017
Agosto 2017
Luglio 2017
Giugno 2017
Maggio 2017
Aprile 2017
Marzo 2017
Febbraio 2017
Gennaio 2017
Dicembre 2016
Novembre 2016
Ottobre 2016
Settembre 2016
Agosto 2016
Luglio 2016
Giugno 2016
Maggio 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015
Novembre 2015
Ottobre 2015
Settembre 2015
Agosto 2015
Luglio 2015
Giugno 2015
Maggio 2015
Aprile 2015
Marzo 2015
Febbraio 2015
Gennaio 2015
Dicembre 2014
Novembre 2014
Ottobre 2014
Settembre 2014
Agosto 2014
Luglio 2014
Giugno 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Gennaio 2014
Dicembre 2013
Novembre 2013
Ottobre 2013
Settembre 2013
Agosto 2013
Luglio 2013
Giugno 2013
Maggio 2013
Aprile 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Gennaio 2013
Dicembre 2012
Novembre 2012
Ottobre 2012
Settembre 2012
Agosto 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Agosto 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Agosto 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Luglio 2005
Giugno 2005
Maggio 2005
Aprile 2005
Marzo 2005
Febbraio 2005
Gennaio 2005
Dicembre 2004
Novembre 2004
Ottobre 2004
Settembre 2004
Luglio 2004
Giugno 2004
Maggio 2004
Gennaio 2004
Settembre 2003
Luglio 2003
Giugno 2003
Maggio 2003
Aprile 2003
Marzo 2003
Dicembre 2002
Novembre 2002
Ottobre 2002
Gennaio 2002